Provincia di Ferrara

Sommario delle sezioni presenti in questa pagina:


Presenza del gonfalone della Provincia di Ferrara
Descrizione Il gonfalone, quale emblema della Provincia di Ferrara, è stato riconosciuto con R.D. 17-3-1938 e successive modificazioni ed è rappresentato da un drappo a sfondo azzurro e giallo con frange dorate. All’interno è raffigurato l’emblema della Provincia impreziosito da corone e spighe dorate oltre alla scritta Provincia di Ferrara.

Nella parte alta del drappo sono raffigurati 4 stemmi appartenenti alla famiglia Estense che testimoniano le diverse fasi dell’investitura del Casato: il primo, con l’aquila argentata su sfondo azzurro, è arricchito nei successivi con simboli che testimoniano l’avvenuta investitura imperiale (aquila bicipite e gigli di Francia) e quella pontificia (chiavi papali). L’asta verticale che lo sorregge è di colore azzurro con borchie dorate. I gonfaloni della Provincia sono al momento 4 di cui due antichi custoditi in apposite teche nella Sala di Giunta, uno in uso corrente alla Polizia provinciale ed uno collocato permanentemente nella Sala consiliare.

Uso del gonfalone
La presenza del gonfalone è tesa ad avvalorare ed a solennizzare, con il proprio significato di rappresentazione unitaria di tutta la comunità, gli avvenimenti ai quali è previsto. La presenza del vessillo implica la piena adesione dell’Ente alla manifestazione promossa e come tale, è giustificata dalla conformità ai fini pubblici ed agli interessi collettivi insiti nella manifestazione. Il gonfalone può essere inviato solo ed esclusivamente nelle cerimonie promosse da enti ed associazioni. PER LE CERIMONIE ISTITUZIONALI Il gonfalone della Provincia è, come da consuetudine acquisita da tempo, presente nelle cerimonie civili, patriottiche e religiose riportate nella tabella allegata. Per questo tipo di iniziative è sufficiente una semplice richiesta indirizzata al Presidente della Provincia da parte degli enti organizzatori che riporti il tipo di manifestazione, la data ed il luogo della cerimonia. PER LE CERIMONIE DI NUOVA REALIZZAZIONE. Per tutte le altre manifestazioni non espressamente indicate nella tabella, la presenza del gonfalone è autorizzata di volta in volta dal Presidente nel rispetto dei fini istituzionali dell’Ente. A tal fine deve essere inoltrata una richiesta su carta intestata dell’Ente o associazione promotore (completa delle generalità del richiedente) che specifichi il tipo di iniziativa e le finalità, il luogo, la data e l’orario previsto di permanenza del gonfalone. Tali richieste dovranno pervenire alla Presidenza almeno venti giorni prima dell’avvenimento. PER LE CERIMONIE CO-PROMOSSE DALLA PROVINCIA. E’ piena facoltà della Provincia presenziare con il gonfalone ad iniziative co-promosse con altri Enti ed istituzioni che non rientrano fra quelle inserite in tabella.
La decisione spetta al Presidente sentito anche l’eventuale parere dei singoli Assessori coinvolti e non richiede la presentazione di richieste da parte di terzi. PER LE RICORRENZE DI PERSONALITA' DI RANGO Qualora si organizzi una cerimonia per ricordare o commemorare personalità di rango o per i riti funebri di Presidenti di Provincia, Sindaci ed Amministratori che ricoprono od hanno ricoperto cariche istituzionali, anche se non più in carica, è assicurata la presenza del gonfalone. Per avvalorare l’importanza della manifestazione il gonfalone sarà accompagnato dal Presidente della Provincia o dall’Assessore delegato che, in tali occasioni, indosseranno la fascia azzurra quale segno distintivo.

Servizio di gonfalone
Il servizio di gonfalone è affidato al Corpo dei Vigili Provinciali, i quali affiancano il vessillo con 2 persone indossando l’uniforme di servizio. Solo ed esclusivamente in caso di impedimento o difficoltà di carattere organizzativo, il gonfalone può eccezionalmente essere accompagnato da un solo vigile provinciale. L’organizzazione del servizio di gonfalone compete alla struttura del Presidente che deve informare immediatamente e comunque non oltre una settimana prima della cerimonia, il Responsabile del Corpo di Polizia provinciale.
Questo termine può essere derogato solo per casi di urgenza imprevedibili (quali il decesso di un Amministratore) e sentita la disponibilità della Polizia Provinciale.

Collocazione del gonfalone
Al gonfalone della Provincia è assegnato il posto di rango riconosciuto dalle normative vigenti osservando, qualora sia presente, la prioritaria dignità della bandiera nazionale e dei gonfaloni e vessilli decorati con medaglia d’oro o d’argento.
Documento pubblicato il 01/11/2007 - Ultimo aggiornamento: 15/11/2007
a cura di:
Daniele Canazza
Castello Estense - centralino: +39.0532.299111
Partita IVA: 00334500386